Da Gimondi  a Francesco Moser a Fausto Coppi da Piazza a Ballan da Ballerini a Tafi.. se non hai fatto la Parigi Roubaix non sei nessuno..almeno per quanto riguarda le Grandi classiche!

Certo che l'”Inferno del Nord” è davvero la classica delle classiche. l soprannome Inferno del nord pare che derivi dalla situazione del posto dopo la Grande Guerra, quando un sopralluogo evidenziò i danni dei bombardamenti; alberi anneriti, bestiame in putrefazione, fogne rotte e fango dappertutto, come un inferno.

Nei primi mesi del 1895 Theodore Vienne e Maurice Perez, due filatori di Roubaix decisero di costruire un velodromo nei pressi del parco Barbieux, . Il parco Barbieux era situato tra i comuni Croix e Roubaix, era frequentato da numerosi sportivi e godeva della reputazione del più grande parco del nord della Francia.

Sotto la direzione dell’architetto Dupire, il lavoro iniziò nell’aprile 1895 e terminò alla fine del mese seguente. Il velodromo, con una pista di cemento della lunghezza di 333.33 , venne inaugurato il 9 giugno 1895 con 7 corse, con un pubblico di diverse migliaia di spettatori. Negli anni seguenti diventò una delle migliori piste dell’epoca. Nel febbraio 1896 ebbero l’idea di organizzare una corsa che partisse da Parigi per arrivare al nuovo velodromo.

E qui che , arrivano , con un camper, tanta speranza ed emozione i Morello’s Brother. Partono in 4 .. Lorenzo Tazzi, Yuri Bracci, Massimo Borrani e Nicola Cocchi! Forza ragazzi!!!!